Medicina del lavoro: perché sono fondamentali gli esami clinici sul lavoro

27/01/2020

Ecco i 4 motivi che porteranno benefici per la tua azienda

C’è un ambito della medicina che ha a cuore la salute e, in generale, il benessere dei lavoratori: ci riferiamo alla cosiddetta medicina del lavoro, la cui importanza è, al giorno d’oggi, sempre più indiscussa.

Effettuare esami clinici e controlli in azienda – ma anche presso pubbliche amministrazioni, cooperative, etc. – è sia un obbligo prescritto dalla vigente normativa, sia un comportamento che produce vari vantaggi.

Ma perché è così importante prevedere, con cadenza regolare, degli esami eseguiti da un medico esperto nel ramo della medicina del lavoro? Quali sono gli effettivi benefici per l’azienda? Ecco i principali motivi.
 

1. Benessere della persona



Il primo motivo è quello, per così dire, ‘etico’. Un rapporto di lavoro è, innanzitutto, un rapporto tra persone e, dunque, l’azienda ha il dovere di tutelare, il più possibile, il benessere dei propri dipendenti. Come?

Creando un ambiente di lavoro salubre, sia dal punto di vista delle strutture (assenza di pericoli, spazi sufficientemente ampi e ben illuminati, ecc.), sia da quello organizzativo (turni di lavoro che consentano una buona conciliazione tra lavoro e famiglia, riduzione dei fattori di stress, formazione dello staff, ecc.).

Sincerarsi che il lavoratore stia bene, sia fisicamente che psicologicamente, è pertanto un’espressione di interesse verso la persona nella sua totalità, e non solo per ciò che produce nelle ore di lavoro.

 

2. Riduzione dei rischi



Un lavoratore che sviluppa delle patologie, specialmente se opera in un settore che comporta dei rischi (vedi il caso dei lavoratori dell’edilizia o della logistica), ha maggiori possibilità di rimanere vittima di incidenti e infortuni sul lavoro. Pertanto, è importante monitorare con regolari esami clinici le condizioni di salute dello staff e, in particolar modo, di quelle figure maggiormente esposte allo sviluppo di patologie professionali.

 

3. Un ambiente più sano



Un lavoratore in buona salute è più produttivo, meno soggetto a stress e tensioni, maggiormente pronto ad apprendere nuove nozioni e migliorare le proprie performance. Al contrario, un lavoratore che presenta problematiche a livello psico-fisico sarà portato ad assentarsi spesso, ad arrivare in ritardo o a scontrarsi con i colleghi per futili questioni, creando un ambiente di lavoro decisamente poco sano e piacevole per tutti.

 

4. Una migliore gestione



Un esperto di medicina del lavoro non si limita a rilevare eventuali patologie, bensì è in grado di individuare anche altri tipi di situazioni a rischio: ad esempio, la dipendenza da alcol e droga o la sindrome del burnout.

Due condizioni che possono creare enormi problemi in azienda: dal rischio di incidenti anche gravi ad una gestione meno efficace delle attività produttive. Insomma, non è il caso di prenderla sotto gamba!

 

A chi rivolgersi?



Se siete interessati ad effettuare esami clinici all’interno della vostra azienda, rivolgetevi ad Estense Consulting di Ferrara: anni di esperienza e uno staff di specialisti in materia di sicurezza e medicina del lavoro, per individuare tutti i fattori di rischio e pianificare strategie di prevenzione mirate ed efficaci.

Cliccate su Estenseconsulting.it e richiedete subito una consulenza!
 



Compila il form per informazioni

contattaci senza impegnoVuoi saperne di più sui nostri servizi?