Covid-19 e Legionellosi: come la pandemia virale aumenta il rischio Legionella

03/08/2020

Legionella e Covid-19: attenzione agli impianti fermi

In italia e nel mondo negli ultimi due anni non si è parlato d'altro: l'emergenza Covid-19 è stata al centro dell'interesse collettivo.
In un'ottica più ampia, possiamo affermare che, la gestione del Coronavirus (nome scientifico SARS-CoV-2), rientra nella valutazione del rischio biologico: da sempre molto difficile e complesso da analizzare.
Da anni si conoscono molti elementi importanti per condurre con successo una valutazione adeguata, ma resta importante tenersi aggiornati e approfondire verticalmente i nuovi scenari e le implicazioni specifiche del proprio ambiente di lavoro.
È il caso della Legionella e della Legionellosi, ovvero un’infezione polmonare causata appunto, nella quasi totalità dei casi, dai batteri del genere Legionella pneumophilaMa cosa c’entra con il rischio da  COVID-19?
Per essere più precisi, non è il virus in sé a determinare un maggiore rischio di contrarre la legionellosi, bensì i vari lockdown e chiusure aziendali correlate alla gestione pandemica.
La gestione sociale del contingente rischio virale si è basata soprattutto sulla limitazione degli spostamenti delle persone.
Questa limitazione agli spostamenti delle persone si è tradotta anche nel massiccio incremento dello smart working (lavoro agevolato da casa), con conseguente parziale svuotamento degli uffici e in generale dei posti di lavoro. 
La ridotta frequenza degli ambienti di lavoro determina quindi un ridotto utilizzo di tutti gli impianti, apparati e mezzi connessi, oltre che degli spazi stessi.
Risulta quindi fondamentale ridurre il più possibile in questo difficile contesto il rischio di contrazione legionella.
Nel contesto specifico della pandemia da Covid-19, proprio per ridurre questo rischio, l’Istituto Superiore di Sanità ha emanato il Rapporto n° 21/2020, Guida per la prevenzione della contaminazione da Legionella negli impianti di strutture turistico recettive, e altri edifici a uso civile e industriale non utilizzati durante la pandemia Covid-19.
Il carattere ordinario o straordinario delle azioni da intraprendere per limitare il rischio legionellosi nelle strutture sottoposte a chiusura, dipende dalla durata del periodo di fermo degli impianti, con riferimento alla mensilità di chiusura

Se vuoi sottoporre la tua azienda ad un ulteriore controllo, contatta Estense Consulting. Potrai richiedere una consulenza con sopralluogo sul luogo di lavoro al fine di elaborare un piano dettagliato. Visita il sito www.estenseconsulting.it per saperne di più! 



Compila il form per informazioni

contattaci senza impegnoVuoi saperne di più sui nostri servizi?


Concedo il consenso *
Iscriviti alla newsletter