Attrezzature da lavoro: quali sono quelle conformi?

17/02/2020

Siamo esperti di Consulenza sul lavoro

La consulenza sul lavoro è un ambito molto vasto, che tocca aspetti differenti tra loro, ma non per questo meno importanti. Uno di essi è la scelta delle attrezzature utilizzate in azienda: macchinari e dispositivi non adatti, infatti, possono provocare anche gravi incidenti e infortuni.

Ma come scegliere attrezzature valide?

Anche in questo caso, il supporto di una figura esperta nel campo della consulenza sul lavoro può davvero fare la differenza. Tutto ciò, infatti, si riflette sulle condizioni di sicurezza dell’intera azienda, e dunque sul benessere e sull’integrità del personale.

Per prima cosa, comunque, occorre controllare che le attrezzature in uso presentino la regolare marcatura CE. Il marchio serve, difatti, ad attestare la conformità di un prodotto alle direttive comunitarie relative al settore e, di conseguenza, l’assenza di eventuali fattori di rischio.

Per i macchinari e le attrezzature da lavoro, a tal proposito, bisogna fare riferimento a due diverse normative, a seconda della fattispecie.

Analizziamo insieme cosa dice la legislazione in atto:

• le macchine, gli apparecchi, gli impianti, così come i singoli utensili, devono essere conformi alle disposizioni legislative di recepimento delle direttive europee di settore/prodotto: la conformità viene, dunque, attestata dall’apposizione del marchio CE;
• per le attrezzature prodotte e immesse sul mercato in un periodo precedente all’emanazione di tali disposizioni, o che sono state modificate in maniera sostanziale rispetto alla forma originaria prevista dal produttore/fornitore, è compito del datore di lavoro provvedere ad una nuova messa in servizio, e cioè eseguire la procedura di valutazione di conformità (come indicato dall'art. 3 del d.lgs. 17/2010 e s.m.i.).

Inoltre, l’art. 70 del d.lgs. 81/08 sulla sicurezza sul lavoro impone al datore di lavoro e alle imprese di fornire ai propri dipendenti solamente attrezzature e dispositivi che risultino a norma di legge.

La mancata osservanza di tali punti, oltre a creare situazioni ‘a rischio’ in ambito lavorativo, dà luogo a sanzioni economiche ingenti. Pertanto, è buona norma, per il datore di lavoro, attenersi rigidamente a quanto prescritto dalla legge, onde evitare di incappare in ulteriori problemi.

Inoltre, ricordiamo che, anche in presenza della marcatura CE sulle attrezzature e sui macchinari in uso, il datore di lavoro dovrà osservare ciò che è specificato nelle disposizioni legislative e nelle direttive comunitarie di prodotto.

E, in caso di dubbi o perplessità su come procedere o sui dispositivi e impianti da acquistare, affidarsi ad un professionista esperto di consulenza sul lavoro, per evitare di commettere errori e mettere a repentaglio la sicurezza dell’intera struttura.

Nella zona di Ferrara, c’è Estense Consulting ad occuparsi di tutti gli aspetti inerenti alla sicurezza e alla consulenza sul lavoro, offrendo servizi ad hoc per le esigenze di aziende e datori di lavoro.

Per saperne di più, basta visitare il sito www.estenseconsulting.it e richiedere un preventivo!



Compila il form per informazioni

contattaci senza impegnoVuoi saperne di più sui nostri servizi?